• drpavani

perché si fa fatica a lasciare un progetto che non sta funzionando




riflessioni sui costi irrecuperabili.


Con il termine sunk cost effect (effetto di costi non recuperabili o «affondati») ci si riferisce alla tendenza a continuare a investire su qualcosa che chiaramente non funziona.

Poiché è la natura umana a voler evitare il fallimento, le persone spesso continuano a spendere tempo, sforzi o risorse per cercare di risolvere ciò che non funziona invece di tagliare le loro perdite e andare avanti. Questa tendenza, nota come sunk cost effect è anche nota come “errore del Concorde”(i governi del Regno Unito e della Francia hanno considerato le loro spese passate sul costoso jet supersonico come una spinta a continuare il progetto; razionalmente, invece, avrebbero dovuto interromperlo, diminuendo così le perdite. Fonte Wikipedia)

In economia e nel processo decisionale aziendale, un sunk cost è un costo che è già stato sostenuto (costo retrospettivo) e non può essere recuperato. I sunk cost sono in contrasto con i costi potenziali, che sono costi futuri che possono essere evitati se si fa un'azione. In altre parole, un sunk cost è una somma pagata in passato che non è più rilevante per le decisioni sul futuro. Se gli economisti sostengono che i sunk cost non sono più rilevanti per il futuro processo decisionale razionale, nella vita di tutti i giorni, le persone spesso tengono in considerazioni spese precedenti in situazioni specifiche, come riparare un'auto o una casa, nelle loro decisioni future riguardo a tali proprietà.

Principio del passato

Secondo l'economia classica e la teoria microeconomica tradizionale, solo i costi prospettici (futuri) sono rilevanti per una decisione razionale. In qualsiasi momento, la cosa migliore da fare dipende solo dalle alternative attuali. Le uniche cose che contano sono le conseguenze future e gli errori passati sono irrilevanti. Tutti i costi sostenuti prima di prendere la decisione sono già stati sostenuti, indipendentemente dalla decisione presa. Possono essere descritti come "acqua sotto il ponte", e prendere decisioni sulla loro base può essere descritto come "piangere sul latte versato". In altre parole, le persone non dovrebbero lasciare che i sunk cost influenzino le loro decisioni; i sunk cost sono irrilevanti per le decisioni razionali. Questo è noto come principio del passato o principio marginale.

Il principio del passato è radicato nella teoria delle decisioni normative noto come teoria della scelta razionale, in particolare nell'ipotesi di utilità attesa. La teoria delle utilità prevista si basa su una proprietà nota come cancellazione, che afferma che è razionale nel processo decisionale ignorare (annullare) qualsiasi stato del mondo che produce lo stesso risultato indipendentemente dalla scelta. Le decisioni passate, compresi i sunk cost, soddisfano questo criterio.

Gli errori passati non dovrebbero entrare nel merito della valutazione del problema attuale ma su come noi valutiamo noi stessi e il nostro operato o sulla nostra capacità di apprendere dagli errori.

Post in evidenza